lunedì 25 febbraio 2013

Ken il Guerriero-Oav 2-La tecnica proibita

Titolo: Ken il Guerriero-Oav 2-La tecnica proibita
Regia: Takashi Watabe
Anno: 2003
Paese: Giappone
Giudizio: 3/5

Nonostante la morte di Sanga, l'ombra della pazzia sembra non essersi allontanata da Lastland e dai suoi ignari abitanti: adesso devono infatti accogliere il giovane figlio del dittatore, Seiji, come nuovo tiranno. Quest'ultimo, profondamente adirato per essere stato in passato abbandonato dal genitore, ha deciso di impossessarsi dei suoi demoni, cosa che gli riesce facile data la momentanea assenza di Kenshiro, allontanatosi per cercare un siero immunizzante contro il tetano che sta uccidendo Bista. Durante la sua corsa contro il tempo, Kenshiro incontra Clifflander, misteriosi bonzi ritiratisi dal mondo per custodire uno spaventoso segreto. Proprio da costoro viene a conoscenza dell'esisitenza di un Clifflander fuggito e in possesso di una spaventosa tecnica di Kenpo, ovvero l'ambizioso e freddo Seiji. Sarà dunque l'Hokuto a ergersi a giudice del traditore?

Il secondo Oav è certamente meglio del precedente dal momento che conosciamo finalmente un personaggio interessante anche se a livello estetico fa il paiolo a tutti gli altri già visti nella celebre serie animata. Infatti si assiste a buona parte del film in vista dello scontro finale tra Ken e Seiji. Rispetto al primo forse Watabe si è accorto che bisognava aggiungere qualche tocco che rendesse la visione più prelibata e infatti per la prima volta in una saga come quella di Ken assistiamo alla scena di nudo di Sara.In più gli elementi splatter rispetto al precedente capitolo sono maggiori come i massacri e via dicendo.
Per i disegni (privi di censura),per i colori e per la verosimiglianza della trama nell'ambiente spazio-temporale,l’andamento della storia diventa alla fine troppo precario e segmentato.